Home / Salute / Benefici della Friggitrice ad Aria

Benefici della Friggitrice ad Aria

Gli alimenti sottoposti ad un processo di frittura assumono da sempre l’inconfondibile croccantezza esterna mantenendo la morbidità al proprio interno, solitamente in abbinamento all’utilizzo dell’olio o del burro. L’aspetto esterno ottenuto tramite la frittura standard degli alimenti consente agli stessi di impedire una successiva penetrazione del calore, comportando notevoli rischi per la salute dell’organismo in riferimento alle elevate temperature e al possibile rilascio dell’acrilamide, una sostanza tossica considerata cancerogena, oltre all’apporto calorico nettamente superiore.

In alternativa alle classiche friggitrici disponibili in commercio si potrà optare per l’acquisto di un modello ad aria, sfruttando la potenza del calore racchiuso all’interno della camera di cottura unita ad un solo cucchiaio di olio. Tale metodo di cottura si dimostra in grado di cuocere i diversi alimenti similmente a quanto ottenuto tramite la frittura, andando a ridurre significativamente i grassi insaturi derivanti dall’utilizzo eccessivo di olio o burro.

Grazie alle friggitrici ad aria anche i soggetti sotto stretto regime alimentare ipocalorico potranno avvalersi di un metodo di cottura senza alterare i livelli di calorie presenti nelle singole preparazioni. Ma quali sono i benefici specifici di questi elettrodomestici?

Attraverso questo nuovo articolo ci occuperemo di approfondire tutti gli aspetti legati all’utilizzo delle friggitrici ad aria, denominati anche “aria calda”.



 

Quali Benefici è possibile ottenere con una Friggitrice ad aria

Sul mercato si rendono reperibili diversi modelli di friggitrici ad aria, suddivise in differenti marche di fabbrica e fasce di costo, generalmente dai 70 euro per arrivare ad un prezzo massimo di circa 400 euro per i modelli altamente professionali. I modelli a disposizione sono quindi davvero tanti e non è semplice capire quale sia la migliore friggitrice ad aria. Per valutarlo è necessario capire il loro funzionamento. Sfruttando la tecnologia delle friggitrici ad aria si andranno immediatamente a ridurre gli apporti di grasso e calorie degli alimenti rispetto alla cottura tradizionale, necessitando soltanto di un cucchiaio di olio per entrare in funzione.

Il resto dell’aria circolante all’interno dell’elettrodomestico e nella camera di cottura si dimostra in grado di portare la temperatura interna ad alti livelli, donando la tipica croccantezza esterna per un contenuto interno decisamente più morbido. Le friggitrici ad aria consumano in media circa 50 contenuti in meno di olio o burro rispetto ai modelli classici, conservando la stessa colorazione.

A supporto delle friggitrici ad aria sono stati compiuti diversi studi in grado di garantire una minor quantità di grassi insaturi e un minor apporto di calorie complessive. L’utilizzo delle friggitrici ad aria incrementa in modo esponenziale il dimagrimento corporeo, andando a ridurre di conseguenza l’obesità legata ai soggetti tendenzialmente abituati alle tipologie di cottura come le fritture.

Ulteriori studi hanno inoltre confermato la riduzione dal rischio del rilascio di acrilammide pari al 99% utilizzando le friggitrici ad aria. La frittura tradizionale viene associata a livello medico ad un maggior rischio di sviluppo a riguardo delle patologie cardiache, un problema azzerato in presenza dei dispositivi ad aria invece. La frittura ad aria si va quindi ad aggiungere ad una tipologia salutare di assunzione degli alimenti, allo stesso modo delle cotture al vapore e al forno. Nonostante la friggitrice ad aria sfrutti soltanto un cucchiaio di olio si raccomanda generalmente di non eccedere con il suo utilizzo.