Home / Salute / Dieta in Gravidanza

Dieta in Gravidanza

Alimentazione in gravidanza

La dieta in gravidanza è importantissima, perchè  aiuta la futura mamma a cibarsi in modo adeguato e a non ingrassare esageratamente. Tutto dipende dal peso iniziale della donna, se è in sovrappeso i chili concessi in gravidanza saranno di meno, invece chi parte un pò sottopeso, avrà qualche concessione in più.

Dieta in Gravidanza

La dieta per perdere peso in gravidanza serve a mantenere un’alimentazione equilibrata e sana. In caso di tendenza ad ingrassare si consiglia di rivolgersi a un nutrizionista specializzato, che vi potrà seguire attentamente. Nel primo e nel secondo trimestre di gravidanza, di solito l’aumento di peso dovrebbe essere di circa 1 kg al mese, anche se la cosa diventa soggettiva dato che può succedere, che nei primissimi mesi, la futura mamma può dimagrire, soprattutto se si soffre di nausee. Invece nel terzo trimestre, l’aumento di peso può anche essere di 1kg 1/2 al mese. La dieta in gravidanza al settimo mese riveste un ruolo importante, infatti l’alimentazione deve essere del tutto regolare, senza saltare pasti. In gestanti normopeso, si considera normale un incremento del 10 – 25% della dose giornaliera di ciascun pasto. Sono indispensabili le proteine per la formazione e l’accrescimento di specifici tessuti fetali come cuore, muscoli e organi cavi; ed è bene consumare per questi fini, l’introduzione di proteine di origine animale (come pesce, uova, carne, formaggi, latte). Anche gli zuccheri costituiscono il combustibile energetico di primo impiego per le necessità della gestante e del feto. La razione del giorno dei grassi saturi ed insaturi deve essere molto equilibrata  in considerazione delle caratteristiche metaboliche della gestante, consigliando un apporto bilanciato tra lipidi di origine animale e quelli di origine vegetale. Per lo più, sono i minerali a completare il quadro nutrizionale, si tratta di calcio, magnesio, ferro, iodio, fluoro, fosforo…



 

Glicemia alta in gravidanza, cosa mangiare?

Da tenere sotto controllo in gravidanza è anche il diabete e la glicemia, che vengono monitorati in modo costante grazie agli esami a cui una gestante si deve sottoporre periodicamente.

E’ necessario consumare verdure, frutta, fibre e tutti quegli alimenti che non posseggono alto valore glicemico. Invece i cibi da limitare in caso di glicemia alta in gravidanza sono: l’assunzione di carboidrati ovvero, pane, pasta e riso; evitare bevande zuccherate e i zuccheri raffinati in generale.

 

Toxoplasmosi: prevenzione in gravidanza

La dieta per prevenire la toxoplasmosi interessa soprattutto le donne in gravidanza perchè possono trasmettere al feto il parassita, ammalandolo gravemente. Nel caso in cui la gestante non si sia mai ammalata di toxoplasmosi, le regole per prevenire  e affrontare una gravidanza sono soprattutto l’ approvvigionamento con cibi più sicuri possibile e evitare il contatto diretto con i gatti. Il contagio da toxoplasmosi si può manifestare diversamente, tra cui:

-Mangiando cibo crudo o poco cotto

-Per esposizione orale alle feci di gatti infetti

-L’ingestione di frutta oppure verdura non lavate, che sono state contaminate da feci di gatti infetti

-L’ingestione di residui fecali di gatto contaminato attraverso la trasmissione mano-bocca

 

Dieta in gravidanza antinausea

La nausea è uno dei comuni fastidi per molte donne. Di solito, una serie di accorgimenti da mettere in pratica durante la giornata è sufficiente per tenere a bada il disturbo. Ecco dei alcuni consigli per una dieta in gravidanza antinausea:

-non rimanere a lungo lo stomaco vuoto, consumando frequentemente pasti piccoli

-prediligere cibi semplici, non troppo speziati

-consumare frutta e verdura, anche per contrastare la stipsi: un intestino poco regolato favorisce la sensazione di nausea

-lo zenzero aiuta moltissimo

-aiuta molto anche l’umeboshi, un condimento a base di ume, cioè prugne giapponesi piccole, che servono a favorire la digestione.